Microsoft Azure: guida per la scelta della Region

Microsoft Azure è dislocato in differenti luoghi sparsi per il mondo e vanta il primato di disporre di datacenter nel maggior numero di aree geografiche rispetto a qualsiasi altro cloud provider. Questo aspetto consente di disporre di un’ampia scalabilità, necessaria per erogare gli applicativi in prossimità della locazione geografica degli utenti, preservando al tempo stesso la residenza dei dati e offrendo opzioni complete di conformità e resiliency. Poter scegliere, tra differenti region Azure, dove attivare i propri servizi, ha indubbiamente numerosi vantaggi, ma è bene tenere in considerazione differenti aspetti nel momento in cui ci si trova di fronte a questa scelta. In questo articolo saranno riportati i principali elementi che è opportuno tenere in considerazione nella scelta della region di Azure.

Una region in Azure è composta da più datacenter che risiedono in una specifica area geografica e che sono connessi tra di loro tramite una network a bassa latenza. Per consultare la lista completa delle region Azure è possibile accedere alla pagina Azure locations. All’interno di una region sono presenti delle location fisicamente distinte denominate Availability Zones. Ogni Availability Zone è composta da uno più datacenter equipaggiati in modo indipendente dagli altri per quanto riguarda l’alimentazione, i sistemi di raffrescamento e la network. Ogni region è accoppiata con un’altra region all’interno della medesima area geografica, al fine di preservare la data resiliency ed aumentare i livelli di compliance.

Figura 1 – Pair region e Availability Zones all’interno dello stesso confine di data residency

Figure 2 – Azure regional pairs

La scelta della region Azure deve essere fatta prendendo attentamente in considerazione alcuni aspetti principali, ciascuno dei quali può influire in modo decisivo.

 

Performance

Sicuramente uno dei fattori predominanti nella scelta della region è data dalle performance, che sono vincolate dalle latenze di rete nel raggiungere i datacenter di Azure. Tipicamente si sceglie la region più vicina geograficamente, ma non sempre si riesce ad individuare facilmente. A supporto di questa scelta è possibile utilizzare alcuni utili strumenti di terze parti che forniscono dei valori oggettivi:

  • Azure Speed Test 2.0: accedendo a questo sito è possibile misurare la latenza dal proprio web browser ai vari Blob Storage Service che risiedono nelle varie region Azure.

Figure 3 – Risultato mostrato da Azure Speed Test

  • Azure Latency Test: viene riportata la latenza di rete dalla propria location verso le differenti region di Azure, con la possibilità di applicare facilmente dei filtri.

Figure 4 – Risultato mostrato da Azure Latency Test

 

Disponibilità dei servizi

Non tutti i servizi Azure sono disponibili in tutte le region, ne consegue che è opportuno verificare con attenzione se il servizio Azure che si intende utilizzare viene offerto nella region prescelta. Per consultare i servizi Azure disponibili in ciascuna region è possibile accedere a questa pagina, che consente di applicare rapidamente dei filtri per verificare la disponibilità dei servizi offerti per region.

 

Compliance legislative e residenza del dato

Molte organizzazioni sono caute nell’approccio al cloud computing in quanto hanno la necessità che i propri dati risiedano geograficamente su un determinato territorio. Mantenere la confidenzialità dei dati è per tutti fondamentale, ma per i clienti che hanno esigenze specifiche in termini di compliance e data-residency, Microsoft mette a disposizione tutte le informazioni necessarie:

  • Data residency: accedendo a questo sito web è possibile ottenere tutte le informazioni su dove risiedono i dati, facendo distinzione tra i servizi per i quali si scegli la region di appartenenza e quelli che non prevedono questa selezione durante il deployment.
  • Compliance: in questo portale vengono riportate informazioni di supporto utili per i clienti che devono adempiere a normative specifiche riguardanti l’utilizzo, la trasmissione e l’archiviazione dei dati.

 

Costi

I costi dei vari servizi Azure possono variare a seconda della region. Nel caso quindi gli altri fattori non siano determinanti nella scelta, può essere utile valutare di effettuare il deploy dei servizi nella region dove sono più vantaggiosi economicamente. Per poter verificare i costi dei vari servizi si può accedere alla pagina del pricing di Azure.

 

Conclusioni

La scelta della region Azure più opportuna per le proprie esigenze di business, deve essere fatta necessariamente tenendo in considerazione i diversi fattori riportati. Trattandosi di una scelta strategica e non facilmente modificabile, il consiglio è di esaminare con attenzione gli elementi citati, al fine di progettare al meglio la propria architettura in ambiente Microsoft Azure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *